ti trovi qui: home/didattica/lezioni-lettura-musicale/lezione9 ··»

Lezione 9

Elenco delle lezioni di lettura musicale pubblicate

Elementi tratti dalla canzone "Nella vecchia fattoria" ( m r d l, s, )

Funzioni: d l, s,

Obiettivi della lezione n. 9

Abbiamo già incontrato la virgola, che indica l'ottava inferiore. In questa canzone appare la funzione s, che produce un intervallo di sesta s,-m. Tenendo sempre presente il criterio della gradualità, benché i bambini possano cantare senza difficoltà la canzone, si consiglia di utilizzare solo i tricordi per lo svolgimento di esercizi di intonazione.

Nella prima parte della canzone Nella vecchia fattoria appaiono le cinque funzioni:

note

Nella seconda parte invece sono presenti solo le funzioni s,l,d

note

Si potrebbero iniziare gli esercizi proprio dal tricordo s,l,d . Queste tre funzioni sono facilmente richiamabili alla memoria con questo Jingle:

note

Chi ha visto il film non può dimenticare la sofferenza di Roger Rabbit, che non ha saputo resistere al desiderio di cantare la risposta, facendosi così scoprire...
In questo breve motivo infatti appaiono evidenti la funzione sospensiva del s, e quella conclusiva del d .

Esercizio 1: intonare il jingle a diverse altezze (con i bambini bisognerà sempre curare che l'estensione sia praticabile, cioè che i suoni non siano troppo acuti o troppo gravi). Per svolgere l'esercizio ascoltate la funzione s, prima di intonare il jingle e controllate poi l'intonazione ascoltando il "Risultato".

Funzione s,
note
Risultato: note

Funzione s,
note
Risultato: note

Funzione s,
note
Risultato: note

Funzione s,
note
Risultato: note

Molto probabilmente avete svolto l'esercizio senza difficoltà: ciò dipende dal fatto che il frammento melodico è già stabilmente acquisito dalla vostra memoria. Obiettivo degli esercizi seguenti è acquisire in modo altrettanto sicuro l'intonazione delle funzioni.

Abbiamo giàincontrato i gruppi di tre suoni m r d (lezione 3) e l s m (lezione 5). Il tricordo d l,s, si può considerare l'ultimo, perché alcuni dei cinque tricordi del sistema pentatonico presentano intervalli uguali, come si vede dallo specchietto seguente:

Ecco un esercizio per il tricordo d l, s, .
Le tre funzioni vanno cantate in ordine discendente, iniziando quindi da d

Funzione d
note
Risultato: note

Funzione d
note
Risultato: note

Funzione d
note
Risultato: note

Funzione d
note
Risultato: note

L'esercizio precedente va svolto anche utilizzando la solmisazione s m r : come illustrato in precedenza nello specchietto, i due tricordi presentano gli stessi intervalli (dal grave all'acuto: terza minore e seconda maggiore. Vedremo nella prossima lezione il significato di questi aggettivi).

Gli stessi esercizi andrebbero svolti anche in senso ascendente, cioè cantando s, l, d oppure r m s .
Potete trovare ulteriori esercizi nei 333 Esercizi di lettura di Zoltán Kodály. In questo utilissimo volumetto, edito in Italia da Carish, la metà degli esercizi è in scrittura ritmico-letterale (come quella utilizzata in queste lezioni), l'altra metà è scritta sul pentagramma: dato che vengono per ora utilizzati solo tre suoni, anche chi non possiede specifiche conoscenze può facilmente decifrare il pentagramma.

Gli esercizi dal numero 20 al numero 29 contengono le funzioni d l, s,

Lezione 8lezione-precedente lezione-successivaLezione 10



Partiture di musica classica da scaricare su Virtual Sheet Music

Illustrazioni e web design di danieleimperi.it  - Informazioni sul sito  - Torna a inizio pagina